MaDCrow e SOPHYA: gli eventi finali di due progetti di R&S

4 marzo 2019 in Notizie

Sono di prossima realizzazione gli eventi finali di presentazione dei risultati conseguiti da due progetti  cofinanziati dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia tramite il POR FESR 2014-2020/attività 1.3.B.

Il 2 aprile a Trieste avrà luogo l’evento finale del progetto MaDCrow, che ha visto la collaborazione di Transpobank, Studio Peloso & Associati, OGS e l’Università di Trieste, per lo sviluppo di un paradigma innovativo e della relativa infrastruttura per l’acquisizione, l’integrazione, l’analisi e l’utilizzo di dati marini, capace di fornire, in tempo reale, il grado di “salute” del mare. Il progetto offre una nuova prospettiva rispetto all’approccio classico delle rilevazioni marine: una qualsiasi imbarcazione o operatore nelle vesti di citizen scientist, ha la possibilità di tracciare in tempo reale il proprio mezzo, e di acquisire in tempo reale dati di superficie, che possono poi essere utilizzati da lui stesso e da altri stakeholder del mare, riducendo drasticamente i costi di campionamento dati, informando  gli attori preposti in caso di anomalie, ed incrementando inoltre la sua sicurezza.  Questo approccio crowd-based getta le basi per la costruzione, la partecipazione e la consapevolezza di un pubblico più ampio verso i problemi ambientali.

Il prossimo 4 aprile alle ore 10:30 presso il Seatec di Marina di Carrara saranno presentati i risultati del progetto SOPHYA - Seakeeping Of Planing Hull Yachts. Lo scopo del progetto, nato dai tavoli di lavoro di mareFVG attraverso la collaborazione tra il mondo della ricerca e quello imprenditoriale, è stato quello di studiare la correlazione tra le performance in mare, formato delle imbarcazioni a motore da diporto di tipo planante e lo stato del mare, migliorando le prestazioni energetiche della barca, il comfort a bordo e la sicurezza. Capofila del progetto è Micad, una Design House attiva in tutti i settori legati al mare, che ha lavorato insieme a Monte Carlo Yachts, al laboratorio HyMOLab del Dipartimento di Ingegneria e Architettura Università di Trieste e il laboratorio mathLab della SISSA - Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati. Il modello ottimizzato dello scafo, risultato del progetto, sarà esposto dal 3 al 5 aprile all’interno del “Padiglione E” della fiera, mentre a livello regionale, i risultati saranno presentati lunedì 8 aprile alle ore 16.00 presso l’edificio H3 dell’Università degli Studi di Trieste.